Telegram App come funziona

Telegram App Come Funziona: sveliamo cosa c’è dietro

Scritto da Giorgio Minguzzi il 25 Novembre 2019

Come funziona Telegram App? Come mai è gratis? Ma Telegram è come Whatsapp?
Da quando dico di aver investito su Telegram le persone non esitano a farmi domande, ma l’ambienta Telegram è cresciuto e questa non è più solo una app di messaggistica.
Così ho pensato di chiamare un vero alfiere di Telegram. Una delle persone più preparate che abbiamo in Italia sull’argomento e cercare di fare chiarezza una volta per tutte sui Token, sui Gram, su TON e su tutte le novità che ci aspettano.
Ecco perché ho chiesto a Flavius-Florin Harabor di tornare a trovarci. Se vi ricordate era stato ospite della puntata numero 185.

Ti è piaciuta la puntata? Dillo su Twitter.

Ascolta il podcast dove preferisci

Premi subscribe (è gratis!) utilizzando la tua app preferita.

Parliamo un pò delle novità che riguardano telegram. Ci spieghi qual è il modello di business di telegram app?

Devo dire che questa è una di quelle domande a cui negli ultimi mesi rispondo con più frequenza sia nelle chat private in Telegram, ma anche in varie discussioni sui social, per non parlare del fatto che non c’è evento in cui non ho parlato di Telegram e i partecipanti non mi chiedessero questa cosa.

Partiamo da questo, Pavel Durov e il fratello Nikolaj Durov, sicuramente sono molto famosi in Russia e a livello mondiale, fama acquisita grazie alla realizzazione di diversi progetti tra cui il social network VKontakte, VK per gli amici. Insomma stiamo parlando di quello che veniva e viene ancora chiamato il Facebook Russo. Questo progetto ha sicuramente permesso loro di guadagnare negli anni. Dico questo, perché Paver Durov il giorno del suo 27º compleanno ha donato un milione di dollari alla Wikimedia Foundation. (fonte: https://venturebeat.com/2012/01/24/durov-wikipedia-donation/). Insomma chi fa una donazione di un milione di dollari, se non avesse tanti dollari nei conti correnti.

Flavius Florin Harabor parla di Telegram

Come sappiamo, Pavel Durov ha ceduto l’ultima parte della società, cioè il 48% alla società Mail.Ru Group Limited il 16 settembre 2014. Questa compravendita finale ha portato in tasca a Pavel Durov 1,47 miliardi di dollari. Considerando questa somma finale e somandola al quella pagata da Mail.Ru Group Limited nel 2007 per il 52% della società VK, Pavel si è portato a casa qualcosa come 2,07 miliardi di dollari. (fonte ufficiale Mail.Ru https://corp.mail.ru/en/press/releases/9174/)

Già con questi soldi possiamo dire che Telegram potrebbe vivere senza problemi sulle spalle di Pavel Durov. Però in questi anni ci sono stati altri modi che ha permesso a Telegram di monetizzare, come per esempio le donazioni attraverso il bot Telegram Donate Bot (https://t.me/TelegramDonate). Infatti il messaggio del bot quando veniva avviato era:

Buongiorno! Sono un bot demo di Telegram, ma posso accettare soldi veri. Usami per aiutare il progetto Telegram facendo una donazione.

Vuoi accettare i pagamenti in Telegram? Guarda i documenti qui.

Scegli quanto vuoi donare.

Non sappiamo quantificare quanto è stato donato, ma sono certo che moltissimi utenti hanno dato la loro parte. Si certo magari non parliamo di miliardi di euro o dollari, ma sicuramente a livello mondiale hanno raccolto dei soldi.

Sicuramente Telegram non ha mai guadagnato applicando delle commissioni alle transazioni fatte attraverso Telegram Payments, però sicuramente ha fatto degli accordi commerciali con Stripe, Banda, Rave di Flutterwave, Yandex.Money, Sberbank, Tranzzo, payme, CLIC e Liqpay, che ha portato nelle casse di Telegram di qualche soldino. Non dobbiamo dimenticarci che in Russia e Iran, Telegram Payments è molto utilizzato dalle aziende.

A tutto questo non possiamo dimenticare le due ICO private, che hanno portato nelle casse di Telegram qualcosa come 2 miliardi di dollari, per la precisione ci sono state due ICO private da 850 milioni di dollari cada una.

Facendoci due conti, possiamo dire che Telegram ha sempre avuto e ha una buona saccoccia piena di dollari.

Molti confondono ancora TON e GRAM, ci spieghi meglio di cosa si parla?

Telegram Open Network, aka TON, altro non è che una piattaforma di blockchain di quinta generazione.

Nel complesso, l’ecosistema TON comprenderà presumibilmente nove diversi elementi , che ruotano attorno alla sua blockchain di blockchain. Questo ovvio centrotavola sarà completato da:

  • TON State-channel: sarà una piattaforma inizialmente utilizzata per micropagamenti e trasferimenti di valori off-chain, incluso il pagamento per vari servizi TON.
  • TON DNS: un servizio predefinito per generare nomi di dominio in un formato leggibile dall’uomo
  • Una tabella hash distribuita interrogabile: questa tabella hash distribuita simile a Kademlia gioca una regola chiave per localizzare altri nodi nella rete
  • Numerosi servizi aggiuntivi: varie interfacce per l’interazione delle applicazioni su browser e smartphone.
  • TON Proxy: Un proxy per nascondere gli indirizzi IP di utenti e nodi per scopi come la privacy e prevenire la minaccia di attacchi DDoS
  • Una rete peer-to-peer: un utente della rete per accedere alla rete aperta di Telegram, inviare transazioni e ricevere aggiornamenti per componenti specifici della blockchain (ad esempio, frammenti)-
  • Un database distribuito per archiviare informazioni: memorizza copie di blocchi e istantanee di dati, insieme a file arbitrari, con un approccio simile a un torrent
  • Un’interfaccia per l’integrazione esterna di TON: questa interfaccia serve per integrare applicazioni on-chain, basate su TON, per integrarsi in altre applicazioni (il più evidente è Telegram Messenger

Telegram app

Se TON è la piattaforma di blockchain, GRAM sarà la cryptovaluta. Una cryptovaluta come ethereum e bitcoin che in questi mesi e abbiamo imparato a conoscere.

Quando ne potremo acquistare? Immagino che molti utenti abbiano voglia di prenderne un po’, anche solo per voglia di supportare. Io ad esempio lo farei.

Per il momento l’acquisto di servizi collegati a TON oppure l’acquisto di token GRAM è stato spostato per l’anno prossimo, intorno al mese di Aprile. Colpa della società SEC che improvvisamente si è svegliata e ha deciso che portare Telegram in tribunale.

Per chi avesse voglia di tenersi informato, sul sito ufficiale test.ton.org sono state pubblicate informazioni sugli aggiornamenti della rete di test:

  • IMPORTANTE: Si noti che la rete di test è stata rilanciata il 15.11.2019. Per connettersi alla nuova rete di test (“testnet2”), è necessario ricompilare il software da fonti aggiornate e scaricare il file di configurazione aggiornato da questo sito. Tutti gli account creati in precedenza e i contratti intelligenti non esistono più.
  • 15.11.2019: la dimensione massima del trasferimento ext_message è stata aumentata a 16 KiB, quindi ora i contratti intelligenti più grandi possono essere distribuiti da qualsiasi nodo completo (aggiornato).
  • 15.11.2019:Il tasso minimo di convalida è stato ridotto a 10.001 GRAM di prova.

Se volete vedere in azione un client Telegram basato sulla blockchain Telegram TON potente scaricare Test Gram Wallet 0.9.2 disponibile per Windows, macOS e Linux, può farto attraverso questo indirizzo https://wallet.ton.org

Invece per gli utenti Android (https://github.com/ton-blockchain/wallet-android)  e iOS (https://github.com/ton-blockchain/wallet-ios).

Aiutaci a far crescere il podcast!

Ti è piaciuta la puntata di oggi? Lascia la tua recensione su iTunes e iscriviti al podcast.

Se ascolti MERITA BUSINESS PODCAST su Stitcher o altre piattaforme puoi lasciare la tua recensione seguendo queste istruzioni. Grazie!

Fai conoscere MERITA BUSINESS PODCAST ai tuoi follower su Twitter!
Condividi il podcast

Note della puntata

Per contattare Flavius il modo migliore è attraverso il suo account telegram.

Cerchi un ottimo modo per iniziare un canale Telegram e automatizzare la programmazione dei tuoi post? Vai sul sicuro, scegli PostPickr. Puoi provarlo gratis e se poi decidi di passare al piano a pagamento sappi che qui c’è uno sconto PostPickr per te.

SOSTIENI

Fai una donazione per sostenere economicamente il podcast.
Qui le istruzioni:
https:/www.merita.biz/sostieni.

₿ Bitcoin (BTC)

3K2VFhnChh5yTUbp6YiwkrUC2xKUzQdnYS

Ethereum (ETH)

0x4c43488DFbAd12c1c0f1c16Dca84239FAF920F69

Litecoin (LTC)

MD5BuTNAYPKkyazEb5WEnXFk7CW3S4LE9Y

Il tuo supporto consente al podcast di continuare e migliorare.

  • Se non vuoi donare nulla, almeno fai conoscere il podcast.
  • Dillo ai tuoi amici, consiglialo.
  • È un modo semplice ma concreto di aiutare il podcast.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come battere la concorrenza di Amazon. La storia di Dottor Cucito

Come battere la concorrenza di Amazon. La storia di Dottor Cucito

09 dicembre 2019
Telegram e Telegra.ph come strumenti di Marketing

Telegram e Telegra.ph come strumenti di Marketing

02 dicembre 2019
Telegram App Come Funziona: sveliamo cosa c'è dietro

Telegram App Come Funziona: sveliamo cosa c'è dietro

25 novembre 2019