Consulente Marketing: come scegliere quello giusto

Hai bisogno di un consulente marketing?

Se sei arrivato su questa pagina molto probabilmente stai valutando di ingaggiare per la tua aziende un consulente marketing.
I mercati sono diventati globali e la competizione si è estesa a tutto il mondo.
Non è quindi raro che all’imprenditore possa capitare di aver bisogno di un supporto marketing esterno all’azienda.
Rivolgersi ad un consulente marketing ha diversi vantaggi:

  • offre una prospettiva esterna può aiutare l’azienda a prendere decisioni migliori
  • genera un risparmio, perché con le competenze del consulente fanno evitare all’azienda errori costosi
  • supporta il personale, che preso dalla gestione della quotidianità non ha modo di aggiornarsi.

Giorgio Minguzzi - Consulente Marketing

Prenota un appuntamento senza impegno

Il consulente Marketing vede le cose da un’altra prospettiva.

Tutti i giorni la struttura aziendale cerca di migliorarsi nel proprio lavoro. Questa attività ha le sue complessità, non è semplice migliorarsi sempre e si finisce per focalizzare in maniera totalizzante. Le persone piano piano diventano molto performanti nelle questioni legate alla quotidianità del business, molto meno a cogliere i cambiamenti.
Questo effetto bolla, attutisce la percezione dei cambiamenti che avvengono sul mercato e fa sì che lo staff diventi molto esperto del suo lavoro ma poco incline a cogliere le interconnessioni con l’esterno.
Quante volte abbiamo sentito stigmatizzare la pericolosità della frase “abbiamo sempre fatto così”.
Ecco perché lo sguardo esterno del consulente marketing, che pone domande nuove, che vede le cose con freschezza e competenze diverse da quelle presenti nello staff, può spingere in avanti l’azienda in pochissimo tempo.

Il consulente marketing non è un costo in più, ma un risparmio

Per scegliere un fornitore non basta un’offerta. Non è sicuramente il prezzo di un progetto l’elemento che deve far prendere delle decisioni. Nemmeno la capacità persuasiva dei fornitori che in fase di vendita possono piazzare il ghiaccio agli eschimesi.
Quello che conta per avere risultati è l’esperienza.
Il consulente marketing ha esperienza, vede decine di progetti come quelli che avete in mente di lanciare. Il consulente marketing sa perfettamente a quali professionisti rivolgersi per avere il miglior servizio al giusto prezzo.
Il consulente marketing vi fa spendere il budget che avete per farvi raggiungere dei risultati. !
Nella mia attività da consulente di marketing ho riportato in carreggiata progetti costosissimi che avevano visto le aziende pagare siti web fior di quattrini senza poi ricevere nemmeno un lead in cambio. Il fornitore aveva semplicemente fatto consumare tutto il budget del cliente per ciò che sapeva fare bene, non lasciando nulla per ciò che sarebbe invece stato più utile fare. Ecco perché il consulente marketing è un risparmio!
Chi si occupa di marketing dentro un’azienda sa tutto dei suoi prodotti e servizi, ma difficilmente ha le competenze per capire a fondo le proposte che gli stanno facendo. Per chi è dentro l’azienda i bisogni sono elementari: un sito, una campagna adv, un banner, una brochure, un logo nuovo. In realtà non hanno è difficile che abbiano maturato le competenze per scegliere e quindi optano per la soluzione più economica o per quella che li fa innamorare di più in quel momento, quella proposta dal venditore migliore.
Il consulente marketing ha a cuore il bene dell’azienda quanto un interno avendo però le competenze per guidare il progetto fino alla meta.

Consulente Marketing accende il potenziale dello staff dell’azienda

In chimica il ruolo del catalizzatore è quello di far reagire gli elementi, che senza la sua presenza non si attiverebbero. Il ruolo del consulente marketing in azienda è esattamente lo stesso. La sua presenza, le sue competenze, sbloccano il potenziale dello staff di vendite e marketing dell’azienda, riducendo il gap che si è accululato nel tempo e portando l’azienda ad un livello superiore di competitività.
Un beneficio che rimane all’azienda anche quando il consulente finisce il suo lavoro e lascia il team camminare con le proprie gambe.

Il consulente marketing si occupa dei social media? Sì, coordina le attività sui social network.

Prenota un appuntamento senza impegno

Consulente marketing cosa fa?

La moda dello storytelling a tutti i costi ha fatto sì che nell’immaginario collettivo il consulente marketing sia un po’ uno smanettone, un po’ un surfista in vacanza da una vita. Uno slasher che fa questo mestiere come un secondo lavoro, come una fra tante attività, come un hobbista dandy. Mezzo peter pan e mezzo genio del PC.
Ovviamente nulla di tutto ciò corrisponde al vero.
Quello del consulente marketing è un lavoro e come tale arruola tra le sue fila professionisti preparati e un buon numero di improvvisati. Esattamente come tutte le altre professioni che vi possono venire in mente.
Per capire però cosa fa il consulente marketing è bene capire cosa non fa.

Cosa non fa il consulente marketing

Il consulente marketing in prima persona non sviluppa il sito, non fa la grafica, non ti ridisegna il logo, non ti scrive i testi del sito, non ti manda la newsletter, non ti disegna i banner, non ti monta i video, non ti mette i sottotitoli, non ti fa il servizio fotografico, non ti accetta i contatti su Linkedin, non prepara le creatività per i post di Facebook.
Queste attività le fanno altri profili, tutti specializzati, che devono essere valutati, scelti ma soprattutto coordinati e supportati nelle loro attività.
Il consulente marketing è proprio la figura che fa queste ultime attività.

…ecco cosa fa

Il Consulente Marketing è una figura strategica che disegna e coordina le operazioni in ambito marketing. Il consulente marketing è il direttore d’orchestra che guida i singoli strumenti verso gli obiettivi dell’azienda.
Sebbene possa mettere spesso mano al codice, sappia montare video, sappia scrivere post sui social, il compito dei consulenti marketing è quello di accompagnare l’azienda verso il successo delle loro attività.
Ecco perché il consulente marketing ti fa risparmiare tempo, e quindi denaro. Il consulente marketing identifica le tue necessità, ti dà la ricetta per poter arrivare alla meta che ti sei posto e supporta il tuo viaggio coordinando tutte le figure che possono essere utili all’impresa.
Per riassumere schematicamente cosa fa il consulente marketing in azienda possiamo dire che si occupa:

  • dello sviluppo del Piano di Marketing Strategico / Operativo;
  • della definizione e dell’implementazione dei Progetti di Comunicazione Integrata;
  • delle campagne promozionali e di pubblicità;
  • dei Piani Media;
  • del coordinamento delle risorse impiegate alla realizzazione e cura degli asset digitali (sito, social, crm…)
  • del coordinamento dei social media manager e delle loro attività;
  • della definizione delle attività per il posizionamento sui motori di ricerca (SEO);
  • del coordinamento delle campagne di digital advertising;
  • delle campagne di Direct Marketing;
  • della formazione e dell coordinamento della Forza Commerciale;
  • della creazione degli strumenti a supporto della vendita (presentazioni, generazione leade, video, ecc…);
  • dell’analisi e del controllo dei risultati che le attività di marketing portano all’azienda.

Prenota un appuntamento senza impegno

Il consulente marketing non è un tuttologo

È vero, per fare questo mestiere occorrono moltissime competenze e una costante formazione per rimanere sul pezzo.
Non ci si improvvisa consulenti marketing e le competenze che si maturano vanno a comporre un mosaico unico che caratterizza la capacità del consulente marketing di aiutare certe aziende e altre no.
Di consigliare certe strade anziché altre per raggiungere le mete che l’azienda desidera raggiungere.

Ad ogni modo il consulente marketing deve avere padronanza di diverse materie perché, per poter portare risultati deve saper coordinare diversi professionisti altamente specializzati. Fra queste competenze il consulente marketing deve avere padronanza di:

  • Web Design e User experience;
  • Content marketing;
  • Blogging;
  • Copywriting;
  • Posizionamento sui motori di ricerca (SEO);
  • Marketing sui motori di ricerca (SEM);
  • Vendita online (e-commerce);
  • Inbound marketing;
  • Lead generation;
  • Funnel marketing;
  • Email marketing;
  • Marketing automation;
  • Social Media Marketing;
  • e molte altre…

Quali strumenti usa un consulente marketing?

Il primo strumento che usa un consulente di marketing è l’ascolto. Il consulente marketing ascolta il suo cliente e si immedesima fortemente in quello che dice il cliente.
Certo, può capitare di incontrare clienti che hanno credenze e impressioni sul loro mercato che sono parziali o imprecise. Resta comunque il fatto che l’ascolto sia lo strumento principale del consulente marketing.
Poi il consulente marketing verifica quello che ha ascoltato osservando i dati.
I dati non sono solo quelli di Google Analytics o degli strumenti web. Le analisi di mercato esistono, spesso le forniscono le associazioni di categoria e possono essere utili.
Anche la Camera di Commercio ha spesso dati sull’export molto dettagliati. Sono dati che tracciano le categorie merceologiche che attraversano le dogane, tanto per citare un esempio e che possono far capire i trend, i volumi dei competitor, i mercati in crescita.
Poi si possono usare i dati che provengono dagli strumenti di digital marketing, da quelli per l’email marketing che dicono chi e quando apre le newsletter (Mailchimp, Mailerlite, ecc…), da quelli per automatizzare il posting sui social (Postpickr, Hootsuite, ecc…), dai vari strumenti di analisi (Google analytics, Matomo, etracker Analytics, ecc…), dai vari strumenti di Marketing Automation (Marketo, Mautic, Salesmanago), dai vari CRM (Salesforce, AmoCRM, SugarCRM ecc…) e così via.

Come si sceglie un consulente marketing?

È la domanda che segretamente tutti quelli che visitano questa pagina si stanno cheidendo, perché tutti vogliono investire al meglio le proprie risorse.
Di consulenti marketing ve ne sono tantissimi, le proposte sono spesso differenti con prezzi diametralmente opposti. Non è facile farsi una idea in un mercato così vasto e variegato!
Solo che, se l’azienda vuole fare sul serio, il consulente marketing avrà un ruolo strategico e delle responsabilità impegnative. Perciò sia per l’azienda che per il consulente marketing, è fondamentale che il rapporto parta con il piede giusto.
Fra l’altro con le nuove tecnologie, le aziende hanno la possibilità di ingaggiare davvero chi è più adatto e non chi vive più vicino, perché con tutti questi nuovi strumenti è possibile lavorare efficacemente anche da remoto.
Ad esempio, solo il 25% del mio fatturato proviene da clienti in zona. Lavoro da anni tranquillamente con clienti lontani che vedo di persona solo quando è necessario.
Con questo non sto dicendo non sto promuovendo la digitalizzazione dei rapporti umani. Incontrarsi di persona resta fondamentale. Dico solo che oggi le aziende possono scegliere chi vogliono senza doversi accontentare dell’offerta che c’è sul proprio piccolo territorio.
Quindi come si sceglie il consulente marketing giusto?

Obiettivi chiari e definiti

Innanzitutto l’azienda deve avere chiari gli obiettivi che vuole raggiungere. Se non è chiaro lo scopo è difficile coinvolgere il professionista giusto.
Con gli obiettivi ben chiari si possono identificare per persone che sono più adatte ad accompagnarvi fino alla meta che desiderate raggiungere.
Ad ogni modo, prima di contattare un consulente, è comunque necessario avere pronte una serie di cose. Vediamo le insieme:
Obiettivo
Di questo abbiamo già parlato: quale obiettivo volete ottenere?
Budget
Senza soldi non si va da nessuna parte
Tempi
Avete delle scadenze? C’è una fiera in arrivo? Dovete portare dei risultati entro una certa data?
Staff
Quali sono le persone coinvolte della vostra organizzazione? Avranno tempo di supportare il consulente nel suo lavoro?

Informarsi a riguardo del Consulente Marketing è un dovere

Proprio perché il consulente marketing avrà un ruolo importante nella vostra organizzazione hai il sacrosanto diritto (e anche il dovere!) di conoscere di più su di lui. Devi arrivare ad avere le idee chiare sulle esperienze che ha avuto in altre aziende.
Fai un giro sui suoi account social e cerca di capire dove è attivo per la sua professione.
Come è il suo profilo Linkedin?
Sul suo profilo ha dei feedback di clienti o solo di colleghi?
Dove è presente nel mondo digital?
Se state valutando me, ad esempio io non prenderei in considerazione il mio account instagram, che ha una funzione ludica e di archivio dei ricordi. Vi trovereste solo paesaggi e foto personali. Piuttosto andrei ad ascoltare qualche puntata del podcast. In questo modo potrai farti una idea sei io sia o meno il consulente marketing che fa per te.

Fai domande rilevanti

A cosa serve un consulente marketingSe stai valutando un consulente marketing devi avere delle domande da porgli. preparale in anticipo fra un incontro e l’altro. Altrimenti il rischio è che lui ti racconti tutti i suoi successi senza che ti poi possa cavare da questi molto più delle informazioni relative al settore merceologico in cui perlopiù fa attività.
Una volta poste le domande inizia a valutare se il consulente sa ascoltare.
Se nelle risposte dimostra di averti compreso. C’è empatia fra di voi?
Se usa parole per te incomprensibili, chiedi che ti venga spiegato il significato e se lui continua a sparare acronimi di cui tu non conosci il significato, vuol dire che non ti sta ascoltando. Ti consiglio di trovarne un’altro.
Apprezza chi ti dice che è difficile stimare, apprezza chi ti aiuta a comprendere che il marketing non è una magia e per poter fare delle stime, è necessario investire e fare dei test.

Personalmente, se fossi dalla parte del committente vorrei sapere se il consulente marketing, specialmente se esperto nel mondo digitale, porti o meno avanti dei progetti personali su cui fare esperienza e testare i consigli che poi verrà a dare in azienda. Chiederei quindi di sapere se ha progetti di dropshipping, affiliate marketing, kindle publishing, Amazon merch, Amazon FBA…
Perché diciamoci la verità, se hai tutte queste competenze, perché non le usi per guadagnare per conto tuo?

Cosa dicono di me i clienti

Sei curioso di sapere cosa dicono i miei clienti? Qui troverai alcuni feedback che i miei clienti hanno voluto lasciare pubblicamente su Linkedin.
Le recensioni che i clienti hanno lasciato a Giorgio Minguzzi - Consulente Marketing
Mentre se vuoi ascoltare la storia di alcuni progetti e di quali risultati hanno portato, puoi sentire direttamente le parole dei clienti ascoltando queste due interviste:

+25% grazie al Digital Marketing: la storia di un’azienda di informatica italiana


Potete leggere tutto l’articolo qui.

Come incrementare le vendite e riempire l’agenda dei commerciali anche in agosto

Ascolta “Come incrementare le vendite e riempire l’agenda dei commerciali anche in agosto” su Spreaker.
Potete leggere tutto l’articolo qui.

Contattami in privato

Se pensi che possa essere il consulente che stai cercando e vuoi metterti in contatto con me, mandami una mail a questo indirizzo giorgio@merita.biz oppure usa il modulo qui sotto.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono

Oggetto

Il tuo messaggio