Mailerlite: email marketing

Mailerlite: l’alternativa economica e potente per l’email marketing

Scritto da Giada Centofanti il 13 aprile 2017

Oggi vi parlo di MailerLite un software per fare email marketing che esiste già un po’ di anni ma che io ho scoperto solo da poco.

Ti è piaciuta la puntata? Dillo su Twitter.

Ah, meno male! Temevo volessi parlarci di Mailchimp!

Eh no. Per quanto lo scimpanzè di Mailchimp mi stia parecchio simpatico, questo MailerLite mi sta convincendo di più ultimamente.

Mailerlite: email marketing economico ma potente

E come mai?

Perché la sua versione gratuita, pur essendo limitata a 1.000 indirizzi mail mentre Mailchimp te ne fa caricare il doppio, non ti pone nessun limite al numero di mail inviate in un mese e soprattutto include tutti gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforme. Mentre. come sappiamo, in Mailchimp i servizi avanzati sono disponibili solo per i piani a pagamento.

Molto interessante! Raccontaci un po’ questi strumenti allora.

Mailerlite è completamente gratis fino a 1000 emailBeh, ci sono gli strumenti classici per la composizione con un editor drag and drop e vari template a disposizione, ma volendo si può usare un formato rich text più minimalista. Tendenza che ultimamente ho notato in diverse newsletter, sia per renderle meno “commerciali” sia perché si sa che le mail HTML possono essere visualizzate molto diversamente dai vari client di posta.

Poi MailerLite ci consente di costruire in maniera molto semplice eventuali popup e form da usare sul nostro sito ma anche landing page, per le quali possiamo impostare un dominio personalizzato.

Sia la gestione delle liste che la sezione dedicata all’analisi dei risultati sono molto simili a quelle di Mailchimp.

Quello che invece mi piace di più, e che con altre piattaforme possiamo avere solo a pagamento, è tutta la parte che riguarda l’automazione che rende molto semplice inviare delle email a seconda di un’azione compiuta da un utente. In questo modo sarà facile inviare in automatico un ebook oppure un mini corso via mail o magari un’offerta di compleanno, quindi legata alla data di nascita dell’utente.

Altra funzione molto utile è l’A/B testing che consente di mandare due mail leggermente diverse a un campione di utenti per verificare quale delle due abbia la migliore performance. Puoi selezionare la versione migliore manualmente oppure in automatico dalla piattaforma, in questo caso la mail “vincente” sarà subito inviata al resto della lista contatti.

Poi c’è lo strumento per il reinvio automatico nel caso un utente non abbia aperto l’email la prima volta o non abbia cliccato alcun link nel contenuto. Si può scegliere di inviare la mail così com’è modificando solo l’oggetto oppure modificando l’oggetto e inserendo un messaggio personalizzato all’inizio o ancora modificando sia l’oggetto che il contenuto.

Mailerlite è meglio di Mailchimp?

Ah però! Ma si può gestire anche da smartphone?

Sì, ma per il momento solo da dispositivi iOS. In più c’è un’altra app, solo per iPad, per raccogliere iscrizioni alla mailing list quando si è in giro, che so, in negozio, a una fiera… sull’iPad appare un form semplicissimo -personalizzabile – con le due caselle “Nome” e “Email” da riempire. Funziona anche offline e passa i contatti sul server appena online.

Oltre al piano free quali sono gli altri piani?

Si parte da 9€ al mese – o 76€ l’anno – per avere da 1.001 a 2.500 iscritti e si arriva a 126€ al mese – o 1.058€ l’anno – per avere da 45.001 a 50.000 iscritti. Questi e tutti i piani intermedi non hanno limiti di invii mensili. Dopodiché ci sono gli high volume che partono da 50.001 iscritti fino ad arrivare a 600.000 e hanno delle limitazioni mensili.
In linea di massima mi sembrano prezzi abbordabili e più adatti ad un aumento graduale di quanto non lo siano quelli di altre piattaforme.

Aiutaci a far crescere il podcast!

Ti è piaciuta la puntata di oggi? Lascia la tua recensione su iTunes e iscriviti al podcast.

Se ascolti MERITA BUSINESS PODCAST su Stitcher o altre piattaforme puoi lasciare la tua recensione seguendo queste istruzioni. Grazie!

Fai conoscere MERITA BUSINESS PODCAST ai tuoi follower su Twitter!
Condividi il podcast

Note della puntata

Maggiori informazioni sul tool si possono avere sul sito ufficiale di MailerLite.
Sistemi supportati: web.
Prezzo: versione gratuita e versioni a pagamento a partire da 9€ al mese o 76€ l’anno.

Commenti

4 commenti a “Mailerlite: l’alternativa economica e potente per l’email marketing”

  1. Gianluca Biosa ha detto:

    Ottimo post e ottima dritta su questo strumento. Non ne ero a conoscenza e cercavo qualcosa di economico e che allo stesso tempo potesse darmi degli automatismi.
    La versione a pagamento é comunque abbastanza economica.
    Lo testeró sicuramente 🙂

    1. Giorgio Minguzzi ha detto:

      Noi lo stiamo usando da un po’ e non è male. Poi tutto è perfettibile.

  2. Luca Borghese ha detto:

    Ho scoperto Mailerlite quando tutti segnalavano solo mailchimp. Oggi é ancora la mia scelta preferita in quanto é stato perfezionato con il nuovo autoresponder. Una delle motivazioni che mi ha spinto a sceglierlo é il piano free fino a 1000 contatti, ma oggi penso che non abbia nulla da invidiare agli strumenti piú noti.

    1. Giada Centofanti ha detto:

      Ciao Luca, ci fa piacere avere un parere da chi usa la piattaforma ormai da un po’.
      Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Digital PR: l'ufficio stampa serve ancora?

Digital PR: l'ufficio stampa serve ancora?

18 settembre 2017
Email marketing con MailChimp: la potenza dell'automazione gratis per tutti

Email marketing con MailChimp: la potenza dell'automazione gratis per tutti

11 settembre 2017
Cos'è Quora e come può essere utile per promuovere la tua attività

Cos'è Quora e come può essere utile per promuovere la tua attività

04 settembre 2017